Come aiutare il proprio caro

La famiglia gioca un ruolo fondamentale nel convincere il proprio caro a lasciarsi aiutare ed accettare di entrare in comunità. L’atteggiamento deve essere chiaro e fermo. Accettare frasi come “smetto quando voglio”, “datemi un’altra possibilità”, “io non sono un tossicodipendente” è come lasciare il proprio caro a se stesso e alla sua dipendenza. La verità è che con le droghe si muore e una persona che usa droghe rischia la vita ogni giorno. I familiari dovrebbero imporsi e dire “ti vogliamo bene ma non siamo disposti a stare a guardare mentre ti uccidi con le droghe”. A volte quello che occorre fare è mettere la persona davanti ad un bivio ed eserciate una forte pressione.
In ogni caso, prima di affrontare il proprio caro il consiglio è di chiamare un operatore Narconon e spiegare la situazione.
L’aiuto degli operatori del Narconon Astore è sempre decisivo, la maggior parte delle volte grazie al pronto intervento di alcuni operatori si riesce a convincere il tossicodipendente ad entrare subito nel centro ed iniziare il percorso verso la libertà dalle droghe.

CHIAMA ORA!

La strada verso il pieno recupero inizia qui!

Chiama subito, un operatore è qui appositamente per offrirti informazioi ed aiuto immediato
CHIAMA ORA!

Disponibilità

Gli operatori del Narconon Astore offrono supporto immediato alle famiglie.

Disponibilità

Gli operatori del Narconon Astore offrono supporto immediato alle famiglie.

L'efficacia

Migliaia di casi risolti dimostrano l'efficacia della Comunità di Recupero Narconon Astore.

L'efficacia

Migliaia di casi risolti dimostrano l’efficacia della Comunità di Recupero Narconon Astore.

Gli operatori

La consulenza di un operatore qualificato può aiutarti a risolvere subito la situazione.

Gli operatori

La consulenza di un operatore qualificato può aiutarti a risolvere subito la situazione.

S.O.S. Familiari

Gli operatori del Narconon Astore sono sempre pronti ad aiutare le famiglie che hanno un congiunto coinvolto nelle droghe. Presenti e raggiungibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, sono le persone più idonee per dare i giusti consigli. Spesso, in collaborazione con la famiglia si recano a domicilio per fare dei colloqui con lo scopo di incoraggiare il diretto interessato ad intraprendere velocemente il Programma di riabilitazione e questo nella maggioranza dei casi riesce al primo colloquio.

Test anti droga

Per aiutare una persona ad uscire dalle droghe la prima cosa da fare è far ammettere alla persona interessata il suo coinvolgimento nelle droghe o nell’alcool. Spesso il tossicodipendente nega di avere un problema o addirittura di fare uso di droghe. Altre volte sminuisce l’uso raccontando delle verità molto parziali o dicendo frasi fatte come “io non sono un tossico”, “è successo una volta sola”, “ho il controllo della cosa” e via dicendo. Il test anti droga è uno strumento molto utile per far luce sulla situazione. Si compra in farmacia e fornisce un risultato istantaneo. Con questa prova il tossicodipendente non può più fingere o dire una cosa per un’altra e il familiare a questo punto può dedicarsi a trovare un centro specializzato che possa risolvere il problema una volta per tutte. Occorre tenere presente che il rifiuto ostinato di sottoporsi al test anti droga è quasi sempre la prova del coinvolgimento nelle droghe. Una persona che non ha niente da nascondere si sottopone al test serenamente, proprio per dimostrare la sua estraneità.

IMPORTANTE!

Se hai il dubbio che un tuo parente o amico stia usando droghe o alcool chiama il numero verde 800 18 94 33 e parlane con un operatore. Gli operatori del Narconon sono persone idonee ad aiutarti a capire come stanno veramente le cose.

La strada verso il pieno recupero inizia qui

Richiedi una consulenza gratuita immediata